[instagram-feed num=9 cols=9 imagepadding=0 showheader=false showbutton=false showfollow=false disablemobile=true]

Viaggio in PITTI FRAGRANZE 2019 – 17^ edizione

29 Settembre 2019

Per tutti gli appassionati di profumi, Pitti Fragranze rimane un appuntamento irrinunciabile. Quest’anno la rassegna, giunta alla sua diciassettesima edizione, si è svolta dal 13 al 15 Settembre nel consueto scenario della Stazione Leopolda di Firenze ed ha visto la partecipazione di 170 brand comprensivi dei più rinomati e, in crescita, di quelli emergenti. Come ogni anno, un’elevata percentuale di presenze internazionali che hanno portato il fascino di luoghi e concetti inusuali, con una piccola presenza di cosmesi meritevole di attenzione.

Ampio spazio, quest’anno, ad una serie di appuntamenti con i nomi più prestigiosi del mondo della profumeria, nasi storici e presenze illuminanti che hanno offerto racconti e spunti di riflessione nell’apposita location dedicata agli eventi. Nuove tendenze e tradizione, esperienze odierne nella profumeria selettiva, rapporto tra fragranze e scelte consapevoli, cosmesi etica e sostenibile, tutti temi che hanno richiamato un vasto pubblico che sempre più si mostra curioso e desideroso di approfondire l’universo della profumeria artistica. “Pitti Fragranze è sempre di più il luogo per eccellenza dove scoprire le novità della profumeria artistica internazionale e le sue esperienze più avanzate dice Agostino Poletto, Direttore Generale di Pitti Immagine – dai nomi di riferimento del settore ai brand emergenti, che si danno appuntamento a Firenze assieme alla comunità internazionale dei protagonisti dell’high beauty e della sua dimensione più lifestyle. Questa edizione riconferma i suoi punti fermi: grande selezione e attenzione alla qualità dei prodotti, accanto a uno scouting internazionale di alto profilo. E poi c’è il programma eventi sulla cultura olfattiva contemporanea, sempre più ricco e sfaccettato, a rendere Pitti Fragranze un osservatorio davvero unico”.

Il tema di ispirazione di questa edizione di Pitti Fragranze è stato il rapporto tra arte e bellezza. Il bello come armonia, una realtà dinamica e mutevole, nella quale dobbiamo imparare a stare e a muoverci. Un connubio ben raccontato da alcune creazioni in cui la bellezza della fragranza impalpabile ha sposato perfettamente la bellezza di un lavoro artistico e artigianale compiuto sui flaconi.

Contemporaneamente, fuori dalla Stazione Leopolda, la città di Firenze si è tinta di note olfattive grazie ad una fitta serie di iniziative distribuite nei vari distretti della città: appuntamenti, eventi e approfondimenti sia per addetti ai lavori che per semplici appassionati. Degna di nota, in particolare, Inflorescent, iniziativa di Olfattorio che ha previsto un fitto calendario di incontri con i più prestigiosi nasi e fondatori di alcuni dei brand più allettanti della profumeria di nicchia presenti nei Bar a Parfums.

Pitti Fragranze rimane un solido riferimento per la diffusione della cultura olfattiva e come osservatorio sull’andamento del mercato nell’ambito della profumeria artistica.

Vi presento una selezione di brand protagonisti di questa edizione, che ringrazio vivamente per il tempo speso a raccontarmi storie, ispirazioni e creazioni.

Rimango sempre affascinata dalla versatile creatività di Silvia Monti per il suo Peccato Originale, brand che prende spunto dai prodotti medicamentosi e galenici delle antiche farmacie, dove ogni fragranza vuol rappresentare terapia e cura da assumere al bisogno per i mali che ci attanagliano. La farmacia è il suo luogo privilegiato di osservazione poiché, inevitabilmente, prima o poi ciascuno di noi si ritrova a passare da lì e a portare parte di sé e della propria umanità. In questa umanità risalta, a volte, un pizzico di follia che può essere intesa anche come un buttare giù le maschere per mostrarsi nella propria autenticità ed ecco allora la sua ultima creazione, la Home FragranceEstratto di Follia” ispirata al saggio “Elogio alla Follia” di Erasmo da Rotterdam. “Sono due i principali ostacoli alla conoscenza delle cose: la vergogna che offusca l’animo e la paura che, alla vista del pericolo, distoglie dalle imprese. La Follia libera da entrambe. Non vergognarsi mai e osare tutto: pochissimi sanno quale messi di vantaggi ne derivi” (Elogio alla Follia, Erasmo da Rotterdam).


Coreterno, per la prima volta presente a Pitti Fragranze, col suo spirito tra il gotico ed il barocco. Conosciuto per la creazione di candele dallo spirito motivazionale – ciascuna con una frase impressa che ci ricorda di vivere la vita costruendo attivamente il nostro destino e seguendo il nostro cuore – per i gioielli talismano e per le t-shirt stampate a mano, ha proposto la sua prima linea di Eau de Parfum. Quattro fragranze firmate dal naso italiano più noto attualmente, Luca Maffei, che evocano il mondo rock and roll, pop, underground degli anni ’70 e la passione per i capolavori dell’arte classica: Hierba Nera, Speziato Legnoso; Rose and Me, Legnoso Floreale; Punk Motel, Legnoso Muschiato Floreale; Catharsis Legnoso.


Ho ritrovato con immenso piacere le creazioni olfattive di Essential Parfums (di cui avevo recensito Nice Bergamot qui), con ingredienti totalmente naturali e sostenibili e ciascuna frutto dell’ingegno esperienziale di un diverso naso internazionale. In questa edizione di Pitti Fragranze è stata presentata la nuova fragranza di Olivier Pescheux Divine Vanille, uno speziato vanigliato con la pregiata vaniglia sostenibile del Madagascar.


Sempre interessanti i prodotti Ecooking, brand danese che coniuga la componente Eco – poiché si tratta di cosmesi ecologica, naturale ed organica – e Cooking – per ricordarne le origini nello spazio intimo della cucina di casa della sua fondatrice, Tina Sogaard, dapprima per uso strettamente personale, poi per una sempre più ampia distribuzione. La filosofia alla base del brand è di rendere, laddove possibile, commestibili i cosmetici, indice del loro essere puliti da ogni contaminazione dannosa per l’organismo, pelle compresa. Quattro le nuove referenze proposte in fiera: Le Gocce Autoabbronzanti Tanning Drops, per un’abbronzatura naturale e modulabile, la Crema Piedi Overnight Foot Cream, da usare durante il riposo notturno per il sollievo e l’idratazione di questa parte del corpo spesso trascurata, il Deo Roll-On e la Body Lotion, lozione per il corpo (non presente in foto).


Maison Rebatchi, sette eleganti fragranze per sette diversi nasi internazionali sotto la direzione artistica del fondatore del brand, Mohamed Rebatchi. L’eccellenza della potenzialità creativa racchiusa in altrettante bottiglie colorate, semplici e sofisticate al tempo stesso, con un morbido petalo come motivo che si ripete sul vetro catturando la luce ed accompagnandoci verso il contenuto. L’ultima creazione è Jasmin Satin, un floreale bianco legnoso che esprime tutta la potenza seduttiva del Gelsomino.


Da un’antica Terra accarezzata dal vento, una fresca brezza abbraccia luoghi incantati, di smeraldo mare e armoniose colline. L’incontro ancestrale di radici lontane sapienti alchimie, raccontano essenze preziose ed emozioni per l’anima”. Araxi Parfum è un giovane brand che nasce dal desiderio del suo creatore, Marco Abis, di coniugare le diverse anime della Sardegna in tre magnifiche fragranze di cui posso testimoniare la lunghissima durata per averle indossate durante la fiera e, dopo molto ore, ancora percepite sulla mia pelle. Note pregiate per svelare il territorio sardo in tutti i suoi elementi: brezza, acqua e terra. Araxi (che in lingua sarda significa “brezza”), Mora che si ispira alla magia dell’acqua (il mio preferito) e Moro che trae ispirazione dalla forza della terra.

Aqua dos Acores è un viaggio olfattivo attraverso uno dei luoghi più belli al mondo, le Isole Azzorre, dove la natura, i colori e i profumi si fondono per dare vita a due linee di fragranze: una dedicata all’ambiente ed un’altra alla persona. Fragranze che si caratterizzano per l’elevata concentrazione di materie prime naturali e olii essenziali provenienti da piante presenti nell’arcipelago. Branco e Tinto le due fragranze per la casa, ispirate agli aromi dei vini, il primo con note di agrumi e Verdelho, il secondo con note di vino rosso e melograno; Flores e Azule i due profumi per la persona, il primo floreale acquatico, il secondo marino con note verdi. Tutte le fragranze sono prodotte responsabilmente, a sostegno del pieno rispetto dell’ambiente, sono prive di Parabeni, Siliconi e Derivati del Petrolio, Vegani e Cruelty-Free, sostengono il concetto di riciclo in quanto utilizzano vetro riciclato ed un packaging completamente biodegradabile e riciclabile.


Ode alla mia terra di origine, la Sicilia, fonte di ispirazione per le pregiate fragranze di Via dei Mille, brand indipendente che propone profumi di altissima qualità, raccontati con grande maestria lungo un percorso di rievocazione delle tradizioni familiari. Presenti le tre fragranze iconiche, Mandorlo (di cui potete trovare una mia recensione qui), Gelsomino e Zagara, collezione destinata a breve ad ampliarsi con una quarta creazione.


Svelata l’ultima novità di Widian Aj Arabia, brand che segna il percorso della profumeria araba attraverso il tempo e lo spazio e riunisce, da un punto di vista olfattivo, l’oriente e l’occidente trovando il perfetto equilibrio tra incensi, spezie, legni e fiori. L’intera collezione di fragranze ha da poco debuttato in Italia, diventando espressione del viaggio, delle contaminazioni tra culture diverse, di terre geograficamente lontane ma vicine in forma di note olfattive. L’ultima arrivata in casa Widian è parte della Sapphire Collection, collezione dedicata alle più grandi città del mondo. Dopo l’esordio con London, è stata presentata New York, dedicata all’omonima città che non dorme mai, fresca fragranza con le sue note agrumate speziate, “accattivante come la brezza primaverile di Central Park, dinamica come la vita che non si ferma mai e multiculturale come le vibrazioni intorno alla città della grande mela”.

Ispirato ad una storia vera, potremmo dire, ossia a momenti e percorsi di vita della fondatrice Stefania Marzufero Boni è il brand Zeromolecole. Quindici creazioni fantasiose e accattivanti, capaci di evocare in ciascuno di noi stralci del proprio vissuto, equilibrio ed eleganza in ogni produzione. “”Zeromolecole” perché un profumo non ha corpo, ma c’è. Non esiste quando nasce, perché lo si crea con il cuore, poi con la mente e solo alla fine quell’emozione si fa liquida e tangibile. Non è possibile vederlo anche quando è presente. La parola “molecole” poi contiene “Mole”, il nome del più importante e straordinario monumento di Torino”. Le materie prime, attentamente selezionate, presenti in una percentuale compresa tra il 22 e il 25% in ciascuna fragranza; le bottiglie preziose, in vetro sabbiato secondo antiche tecniche artigianali ed una varietà di fragranze tra cui spiccano quelle prevalentemente gourmand.

Tornando alla skincare di lusso, Radice Apothecary ha proposto una rosa di prodotti naturali ed organici che si distinguono per l’esperienza e l’efficacia di secoli di erboristeria, con l’accortezza di utilizzare solo piante vitali anti-invecchiamento e ingredienti botanici puri come rosmarino, salvia, lavanda toscana, elicriso italico, ginepro, timo e iperico. Prodotti realizzati a mano e in piccoli lotti per preservarne la freschezza, con i migliori ingredienti organici e lavorati con metodi naturali, nel rispetto dei periodi stagionali.



Rimanendo in ambito skincare, sempre più green, eco-friendly ed high-tech è la produzione di Insìum le cui linee di creme e sieri mirano ad un efficace effetto anti-age grazie ad un mix di ingredienti biotecnologici scientificamente avanzati e di purissimi principi attivi naturali in alta concentrazione che agiscono sia sulla prevenzione che sull’attenuazione dei segni dell’età già visibili. Piacevolissime le texture, morbide e di rapido assorbimento. In occasione di Pitti Fragranze sono state presentate diverse novità. La Beauty Shots Collection che include tre trattamenti puri, essenziali e concentrati studiati per ripristinare le funzioni vitali della pelle per renderla più giovane e sana: Instant Radiance/Splendore Istantaneo, Comfort Drops/Gocce di Confort, Fountain of Youth/Fonte di Giovinezza sono i tre sieri super concentrati che compongono la collezione, con tre differenti funzioni, il primo ossigenante, il secondo calmante ed il terzo prebiotico. Altra novità è lo Splendid Eyes Cream/Crema Occhi Radiosi, un trattamento occhi con funzione anti-età, idratante, nutriente e liftante. Infine, per la cura del corpo, Toning Body Cream/Crema Corpo Pelle Tonica e “Dry Feel” Firming Body Butter/Burro “Tocco Asciutto” Rassodante Corpo. Tutti i cosmetici Insìum non contengono: siliconi, coloranti, oli minerali, derivati animali, paraffina, petrolati, PEG o PPG, vasellina, nanomateriali, propylene glycol, DEA e TEA, alcool, EDTA, filtri chimici, acrilati, solfati e conservanti come parabeni, phenoxyethanolo e cessori di formldeide.


Come ogni anno, uno spazio d’elezione è stato riservato ai numerosi e pregiati brand distribuiti da Olfattorio presso i Bar a Parfums, non punti vendita qualunque ma vere e proprie oasi di degustazione di fragranze innovative ed uniche.

In anteprima il brand di recente acquisizione, Czech&Speake, azienda a conduzione familiare con sede a Londra, guidata dal suo fondatore Frank Sawkins sostenuto dall’entusiasmo del figlio presente alla manifestazione. Accanto ad una variegata collezione di fragranze, alcuni set di manicure per uomo pratici ed eleganti nonché accessori per la rasatura, perché la cura di sé non è solo questione femminile.



Ho ritrovato la gentilissima Sophie Bruneau di Affinessence che ha proposto alcune delle sue rinomate creazioni olfattive della collezione Notes de Fond, dedicate alle esclusive note di fondo, in formato da viaggio, con l’obiettivo di rendere più accessibile a tutti la scelta delle sue fragranze.

Tante le novità presentate da Neal’s Yard Remedies, brand di cosmesi naturale ed organica, pluripremiato e pluricertificato per il suo supporto a programmi di natura eco-sostenibile e al commercio equo solidale (quasi tutti i suoi prodotti sono certificati Bio), accanto ad un accurato studio ed impiego delle proprietà naturali delle piante si avvale di una tecnologia di ultima generazione per il trattamento e la cura della pelle.

Slow Dance è il nome della nuova linea di Byredo che comprende fragranze per pelle e capelli ed una crema mani, un lento e graduale passaggio dall’età dell’adolescenza a quella adulta, un rito di trasformazione scandito da armoniose note dolci e floreali. Un intimo e complesso intreccio di emozioni tra l’imbarazzo e l’euforia, l’innocenza e l’irruenza, un viaggio olfattivo che accompagna le diverse età della vita.

Diptyque ha saputo distinguersi con le sue proposte vintage incluse nella collezione Prets-A-Parfumer tra cui la spilla profumata, con una ristretta selezione di note olfattive, un richiamo all’antico pomander, il “pomo d’ambra” che consisteva in una sfera di ambra che emanava profumo e che veniva usata nel Medioevo per coprire gli odori, non proprio gradevoli, che provenivano dalla strada; i patch profumati per abbellire la pelle con diverse proposte grafiche; le ceramiche profumate per adornare armadi e cassetti; il braccialetto profumato adattabile a qualsiasi dimensione di polso.


Il mio amato brand Goutal Paris, per questa occasione, si è vestito a festa, scaldando di arancione la sua fragranza iconica Eau d’Hadrien ed impreziosendola con un’etichetta in pelle.

L’eleganza di Frapin & Cie Parfums, l’originale ispirazione al mondo del cognac e allo stile di vita francese si sono rivelati ancora una volta grazie alla nuova fragranza If, ispirata al poema di Joseph Rudyard Kipling emerso nei ricordi del direttore artistico del brand David Frossard durante un incredibile viaggio dal nord al sud dell’India alla guida di un’ape.

Ella K Parfums è il brand che ha saputo conquistare gli animi per il messaggio veicolato attraverso le sue fragranze, l’omaggio reso alle grandi donne avventuriere, libere, emancipate del XX secolo che hanno saputo sfidare le convenzioni sociali per inseguire i loro sogni valicando i confini di terre lontane. Le fragranze ricordano i luoghi visitati dalla sua creatrice Sonia Constant, sono frammenti di viaggi che invitano tutti noi a vagare e a raccogliere suggestioni.

Forage è l’ultima collezione di fragranze firmate Miller Harris, dedicate agli odori caratteristici della città di Londra, dalle cime più elevate degli edifici agli spazi verdi nascosti della capitale, quattro fragranze che racchiudono singoli frammenti di paesaggio urbano. L’ultima, proposta a Pitti Fragranze, è Dance Amongst The Lace, una danza euforizzante tra note di menta fresche e corroboranti e note di lime e verbena piccante. Tutti i prodotti Miller Harris sono vegani, privi di ftalati, coloranti artificiali, parabeni e formaldeidi.

Comptoir Sud Pacifique, brand nato nel 1974 per trasmettere un concetto di bellezza tropicale, sensualità esotica, un’atmosfera di vacanze in qualsiasi periodo dell’anno, ci ha allietato e risvegliato con un avvolgente accordo di caffè appena tostato addolcito da note di vaniglia, presente nell’ultima creazione olfattiva Vanille Cafè.

Infine, Liquides Imaginaires ha saputo farci sognare con la proposta di tre fragranze ispirate alla celebre raccolta di novelle Le Mille e Una Notte: Fleur de Sable, Tapis Volant, Buveur de Vent

Qualche altra presenza esposta nello spazio di Olfattorio.

    Leave a Reply

    [instagram-feed num=11 cols=11 imagepadding=0 showheader=false showbutton=false showfollow=false disablemobile=true]

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi